Stazioni Termali in Abruzzo

Relax, massaggi, benessere psicofisico. Le stazioni termali in Abruzzo hanno la capacità di restituire al fisico il vigore che la vita sedentaria e i pasti veloci hanno intaccato.

Situate sul territorio centro meridionale dell'Abruzzo, le stazioni termali sono prevalentemente d'acque sulfuree, capaci di curare diverse patologie.

Attive fin dai tempi rinascimentali sono una piacevole scoperta per un week end di relax o un periodo di riabilitazione.

In particolare, nella zona nei pressi della Majella si trovano le terme di Caramanico, Popoli e Raiano, mentre nella Val Roveto si trova la stazione temale di Canistro.

Le terme ai piedi della Majella

Le acque termali di Caramanico, Popoli e Raiano sono note fin dall'antichità per le loro proprietà curative, in particolare antinfiammatorie. Infatti, essendo ricche di idrogeno solforato, curano in maniera soft problemi respiratori, epatici e gastroenteriche. Non solo bagni, le stazioni termali sono abilitate anche per fanghi termali, irrigazioni, inalazioni.

Le terme di Canistro

Le terme di Canistro si trovano in provincia de L'Aquila, in località Cotardo. L'acqua oligominerale che vi sgorga è adatta per la cura di molte malattie, in particolare ginecologiche e dell'apparato urinario. Un'acqua oligominerali che aiuta anche nella cura di calcolosi e altre malattie del ricambio. Per una terapia efficace e senza stress.